Nella mia mente

Posted by on / 0 Comments

L’opera esprime il caos, l’ordine casuale dei pensieri e dei ricordi che affollano la mente umana. Un insieme di immagini che attingono al passato e che aspettano il realizzarsi di un futuro sconosciuto; mentre nel presente sfuggono l’ovvietà, lasciandosi trasportare da contaminazioni inaspettate appartenenti a future percezioni o forse ad antiche reminescenze.

Read more

La morte dell’arte

Posted by on / 0 Comments

Read more

La fin du monde

Posted by on / 0 Comments

L’opera è un omaggio e al tempo stesso una sorta di necrologio dell’Origine del mondo di Gustave Courbet. C’è l’intento di portare al parossismo il realismo integrale di Courbet: alla realtà che prescinde da ogni estetica, morale, religione, si sostituisce una brama di verità. Il quadro, citando una delle opere più “immorali” della storia dell’arte, non mira ad accentuare lo scandalo già proprio all’opera di Courbet; più “semplicemente” utilizza la citazione “alta” per distruggere una menzogna, quella che vede l’arte come oracolo di verità. "Danni del fumo", è l'anagramma del titolo originale dell’opera di Courbet.

Read more

j’ai pitiä de la goule

Posted by on / 0 Comments

“ – La tua mano scivola invano sul mio petto che si strugge; ciò che cerca, amica, è un luogo devastato dall’unghia e dal dente feroce della donna – Non cercare più il mio cuore: le belve l’hanno divorato.” C. Baudelaire

Read more

italia…a tutta birra…

Posted by on / 0 Comments

Read more

Gazastrip

Posted by on / 0 Comments

La Striscia di Gaza non è riconosciuta internazionalmente come parte di qualsiasi paese sovrano. La tela diviene una sorta di cartina geografica. La zona di Gaza, ingrandita, è segnata da un profondo squarcio, dal quale emergono anestetizzati microchip che vogliono evidenziare quanto la società (dei consumi) abbia ormai standardizzato anche la storia: è il segno della crisi della civiltà, dell’incapacità della politica. “La Palestina è il cemento che tiene unito tutto il mondo Arabo, o può essere l'esplosivo che lo dividerà.” YasserArafat.

Read more

Cïmo quieres vivir tu vida

Posted by on / 0 Comments

Ricordi, fantasie, vizi, affollano la superficie della tela, che diventa luogo di frontiera tra passato e presente, contenitore di continui flashback-flashforward. In una lucida incoscienza, tra realtà e proiezioni oniriche, “urla” l’interrogativo: “còmo quieres vivir tu vida?”

Read more

Caratteri di stoffa

Posted by on / 0 Comments

Caratteri di STOFFA e frammenti di giornale si contendono a colpi di colore un proprio spazio sulla tela. Apparentemente sono solo delle Lettere lette da distratti lettori. Semplici strumenti pronti a formare parole, frasi che spiegano liberi pensieri Talvolta succede che quelle Lettere lette da potenti lettori suggeriscano sdegno, disprezzo, sgomento! Così quella Lettera letta da un lettore svagatamenteattento diventa PERICOLOSA Lo squarcio della tela, dalla quale si intravedono circuiti elettrici che l’arte ha solo in parte assorbito, segna il limite (mediatico) dall’oblio della CENSURA! Labile il confine, ingannevole il terreno. Del resto chi non ha il coraggio di rischiare qualcosa per le proprie opinioni o queste non valgono niente o non vale niente lui. E. Pound

Read more

basso suono inarticolato

Posted by on / 0 Comments

Infinito universo di verità che avrei voluto urlare, inconsapevole volontà di sottrarsi al giudizio altrui per tagliare ogni relazione con ciò che è altro. Onde sonore a bassa frequenza urlate a pieni polmoni, vibrazioni di corde vocali appena sussurrate Gridiamo le nostre verità sapendo di non essere intesi, o sciogliamo il nostro “io” in una...

Read more

Accoutumance

Posted by on / 0 Comments

La gente si è abituata a disfarsi di cose che possono ancora servire. Lo sviluppo psicologico è più rapido del consumo oggettivo: è sufficiente presentare un nuovo prodotto e subito quello vecchio diventa superato; ma questo bisogno di distruggere per esistere inquina. L’opera gioca sull’antitesi della società “dei  consumi”, tra consumo e valore: “l’arte è...

Read more