O’fùnneco niro

Il termine fùnneco nasce per indicare luoghi adibiti al commercio. Nel 1886 Salvatore Di Giacomo intitola una sua raccolta di poesie ‘O funneco verde, dove descrive i fondachi, come zone di estremo degrado abitate dal popolo: “Nun è nu vico. È na scarrafunera.”

L’intento dell’opera è quello di riscattare-riciclare il rifiuto “elevandolo” ad una destinazione più dignitosa, dimostrando quanto (aldilà dei proclami della nuova propaganda) i rifiuti sono ancora elementi imprescindibili del nostro panorama urbano.

SHARE
Categories

Squarci meccanici

Date

febbraio 20, 2017 5:57 pm

Author